FILOLOGIA LATINA

Crediti: 
6
Settore scientifico disciplinare: 
LINGUA E LETTERATURA LATINA (L-FIL-LET/04)
Anno accademico di offerta: 
2016/2017
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua di insegnamento: 

italiano

Obiettivi formativi

L’insegnamento di Filologia latina consentirà agli studenti di acquisire conoscenze e capacità di comprensione di base nel campo della filologia e della critica testuale attraverso la presentazione di testi in lingua, correlata alla loro esegesi e contestualizzazione storico letteraria. Essi saranno in grado di applicare conoscenza e capacità di comprensione per una prima autonoma analisi dei testi latini, con buone competenze nella traduzione, nel raccogliere e interpretare dati e formulare giudizi sul contesto storico e culturale Saranno in grado di comunicare efficacemente e con chiarezza gli elementi di base della critica filologica , per intraprendere studi successivi nell’ambito delle discipline classiche ed inserirsi con spirito critico nel mondo del lavoro.

Prerequisiti

Il corso presuppone l'acquisizione di 12 crediti nel SSD Lingua e letteratura latina. Superare una seconda prova scritta di latino ("prova scritta di latino ") per chi avesse già acquisito almeno 18 cfu nel settore L-FIL-LET/04.

Contenuti dell'insegnamento

Un protagonista sulla scena romana: la figura dello schiavo nella commedia di Plauto

Bibliografia

• W.Beare, i Romani a teatro,trad.it. Bari 20023.
• G. Chiarini, La rappresentazione teatrale , in AA.VV.,Lo spazio letterario di Roma antica, Salerno editore, vol. II, pp. 127-214
• G.E.Duckworth, The Nature of Roman Comedy, London 19942

Per la parte istituzionale si veda L.D. Reynolds, N.G. Wilson, Copisti e Filologi. La tradizione dei classici dall’antichità ai tempi moderni, Padova 1987 . Ulteriore bibliografia specifica verrà fornita durante le lezioni.

Metodi didattici

lezioni frontali ed esercitazioni

Modalità verifica apprendimento

L’esame consiste in una verifica finale sugli argomenti del programma. Gli student dovranno mostrere competenze di base nel tradurre gli autori proposti durante le lezioni e nella lettura del testo critico e relativo apparato dei medesimi, nonchè una conoscenza di base di storia della filologia latina. Criteri di valutazione: chiarezza nell’esposizione, proprietà di linguaggio, capacità di collegamenti interdisciplinari, pertinenza delle risposte. . La sufficienza sarà raggiunta in caso di risposta corretta al 60% delle domande poste