STORIA DELLA LINGUA GRECA

Crediti: 
6
Settore scientifico disciplinare: 
LINGUA E LETTERATURA GRECA (L-FIL-LET/02)
Anno accademico di offerta: 
2016/2017
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

acquisizione di conoscenze pertinenti allo studio della disciplina con particolare attenzione ad aspetti di storia della lingua greca e della dialettologia greca; acquisizione di una buona conoscenza della lingua e della letteratura greca; capacità di lettura e commento in lingua originale di testi greci in edizioni critiche; possesso degli strumenti bibliografici e linguistici inerenti alla materia di studio.

Contenuti dell'insegnamento

La lingua e lo stile degli epigrammi di Meleagro di Gadara.
1. Analisi linguistica, dialettologica e filologico-letteraria di testi scelti.
2. a) istituzioni di storia della lingua, dialettologia greca e grammatica storica; b) una scelta di frammenti di lirici greci arcaici.

Bibliografia

1. A.S.F. Gow-D.L. Page, Hellenistic Epigrams, I-II, Cambridge (Cambridge University Press) 1965; Meleagro. All'alba ti donerò gocce di rugiada. Epigrammi, a c. di G. Guidorizzi, Milano (Archinto) 2016; Antologia palatina, a c. di F. Conca, M. Marzi, G. Zanetto, I-III, Torino (UTET) 2005-2011. Ulteriori indicazioni saranno fornite durante il corso.
2. a) Storia delle lingue letterarie greche, a c. di A.C. Cassio, Firenze (Le Monnier) 2008, pp. 3-92.
2. b) E. Degani-G. Burzacchini, Lirici greci. Antologia, II ed., Bologna (Pàtron) 20052 [Firenze (La Nuova Italia) 1977]; G. Burzacchini, Lyra conversa, Bologna (Pàtron) 2009. Ulteriori indicazioni saranno fornite durante il corso.

Metodi didattici

Il metodo di insegnamento è commisurato alle esigenze della disciplina, che prevede la trasmissione dei contenuti attraverso la lezione frontale; discussione in aula di particolari problematiche testuali. Sono previste attività di tutorato per gli studenti.

Modalità verifica apprendimento

La modalità di verifica prevede una prova orale, con verifica del conseguimento degli obiettivi prefissati. La soglia di sufficienza si intende raggiunta se lo studente dimostra di saper tradurre e commentare, da un punto di vista linguistico, il testo proposto dal docente in sede di esame (1, 2.b) e di avere acquisito una sufficiente padronanza dei temi proposti (1.a).